sabato 28 ottobre 2017

Il volto di Samhain

Il sentiero si snoda tra i boschi del parco Velino - Sirente

Samhain - seconda parte (segue da post precedente)
Non vi parlerò di zucche, cappelli a punta e biscottini dedicati ai defunti. Samhain è soprattutto la magia di una natura vestita dei colori del tramonto.
La luce che arriva in obliquo tra i rami degli alberi fa brillare le foglie, crea speciali giochi di luce ed ombre e conferisce al bosco un incanto fatato, che contrasta con l'aspetto cupo e stregato di quei punti in cui gli alberi sono fitti e intrecciati o in cui inizia a scendere la sera. 
Il vento leggermente freddo arriva a folate che spogliano i rami dalle loro foglie, le quali cadono veloci, scivolandomi addosso, ondeggiando e sbattendo rumorosamente a terra tanto sono rigide e secche.
L'aria non ancora gelida entra nelle narici morbida e leggera, profumata di muschio, di funghi e di bosco appena umido. 
La corteccia degli alberi diventa più grigia, e questo, insieme al verde scuro dei sempreverdi, non fa che enfatizzare i colori vivaci delle foglie.
Sotto i miei piedi un tappeto sfumato di arancio, giallo, marrone e ruggine scricchiola ad ogni mio passo, e nasconde pigne, funghi, vita.
E' per questo che Samhain è stato celebrato fin dalla più remota notte dei tempi, ne sono sicura, è questa la meraviglia  che suscitava devozione: una natura che, mentre ingrigiva scendendo nel sonno e nella notte invernale, riusciva a manifestare la tavolozza di colori più bella e vivace di tutto l'anno.
Entriamo insieme in quell'incantesimo d'ambra, ma attenzione a non fare chiasso: potremmo disturbare le fate.

SENTIERI NEL BOSCO D'AUTUNNO



INTRECCI DI RAMI E RADICI, GIOCHI DI LUCE E DI OMBRA




SOTTOBOSCO DI FOGLIE, PIGNE E FUNGHI






LA CASA SULL'ALBERO DEI FOLLETTI


L'anno passato sono stata un pochetto polemica (non è da me): ho scritto vari post su alcune situazioni a cui avevo assistito e che erano come un sassolino spigoloso nella scarpa che in qualche modo ho dovuto tirare fuori.
Credo di aver detto tutto ormai, e spero che sia servito a qualcuno, se non altro per non farsi ammaliare da abili e costose creatrici di suggestioni.
Però sta per iniziare l'anno sabbatico di Niv, e penso che non ci sia altro da dire, chi ha voluto capire lo avrà fatto, e comunque.... fate come vi pare, e beh!. Libertà, sempre.
Come insegnano i saggi di ogni epoca, so che il cambiamento è un processo inarrestabile, tutto si trasforma, e bisogna adattarsi. Ciò che è stato bello è ormai intessuto finemente nella grande tela cosmica della vita e anche se ormai invisibile, a suo modo continuerà ad esistere. Ogni sogno è una forma pensiero che resta impressa nell'universo. Noi però non abbiamo altra scelta che abbracciare il cambiamento o adeguarsi ad esso. Conta solo il presente, e la visione del futuro.
Dedico quindi questo post a coloro (streghine) che invece hanno contribuito a creare bei ricordi:
- Jessica Morgana, che insieme a tutti i Violandesi, rendeva il mondo un po' più magico e divertente. E' e resta sempre una vincente forza della natura. 
- Tutte le ragazze del "cerchio interno" dell'Avalon Nemeton, con le quali navigammo oltre le nebbie fino alle sponde di Avalon, e ponemmo le basi di qualcosa che forse, ancora, qua non era conosciuto, ma "senza clamore".
- Le meline de I Meli di Avalon, con le quali ho potuto accrescere e condividere le mie conoscenze, e ho stabilito belle amicizie. Un abbraccio speciale a Syama e Silvia Agrifoglio.
- Per ultima, ma soprattutto, Simona-Any, che gestiva il sito Acque Stregate, persona vera (lo so, lo dico sempre) e piena di "colori", mia cara web-amica. Oggi si dedica al suo orto e ad un sacco di altre cose, ma soprattutto scrive un saggio che, lo so, sarà bellissimo. Come me, adora il Natale.

Quindi, per tutte le persone citate, sappiate che i più bei fili d'oro su quella tela sono stati intessuti anche da voi, ed io spero di aver fatto la mia parte. 
Ovunque voi siate, qualsiasi cosa oggi facciate, che siate artigiane, coltivatrici, medici, madri, artiste, impiegate, scrittrici, insegnanti, guaritrici/guaritori ecc... ecc..., vorrei dirvi GRAZIE e salutarvi con un augurio, davvero col cuore, di tanta felicità. 
Estendo questo augurio anche alla cara SilviaBee, soprattutto in questo momento della sua vita.

E finalmente torna l'ora solare!!
Chiudo l'anno così: ho fatto il pane :P

5 commenti:

  1. Talvolta si è ripetitivi, io lo sono... che ci posso fare? Il tuo post, e mi ripeto, è stupendo! Le foto, le parole sono meravigliose. Hai dato un senso a questo periodo e giornata. Noto che perfino oggi, sfogliando il web, c'è molta rabbia. Pazienza. Per il resto, grazie 😘

    RispondiElimina
  2. Ah, felice Samhain 🌰🍂🍄

    RispondiElimina
  3. Ricambio l'augurio, un abbraccio :) :*

    RispondiElimina